Pubblicato da: mjkmi | giugno 14, 2012

Questa non è una pasta alla Norma

L’idea di questo post è nata da una storia che mi ha raccontato un’amica a pranzo;  in sintesi diceva di aver interrotto la dieta quando sua mamma, avvertita del fatto che lei era a stecchetto e quindi sarebbe bastata un’insalata, le ha preparato per il suo arrivo una splendida parmigiana di melanzane; alle sue contestazioni ha risposto: “beh ma è verdura!”. Qualcuno a tavola ha allora osato domandare: “Ma con le melanzane grigliate?” A lei che pensava a sua mamma, pugliese d.o.c., s’è solo sollevato un sopracciglio e in effetti, non si può certo confrontare la melanzana grigliata con quella fritta. Ha ragione: punto, game, set, partita. Ciao.

Però è pur vero che qui agosto s’avvicina a lunghe falcate e la prova costume è dietro l’angolo e bisogna uscire dall’impasse. Tutte le ore passate in palestra, sfumano di fronte alla nostra ingordigia, quindi è necessario correre ai ripari. Beh, oggi vi racconto una ricetta con le melanzane sfiziosa e abbastanza leggera: fusilli con melanzane, pomodoro fresco e basilico, nulla a che vedere con la pasta alla Norma, ma si sa, in qualche modo si deve pur sopravvivere!

Ingredienti (2 porzioni)
180 g fusilli (o altra pasta corta)
2/3 pomodori ben maturi a grappolo o cuori di bue
5/6 fette di melanzana viola da circa 1 cm
2 spicchi d’aglio
5/6 foglie di basilico fresco
pecorino, parmigiano
peperoncino (a piacere)
olio

.

Prima di tutto cuocio alla griglia le fette di melanzana su una piastra in ghisa caldissima; ognuno ha la sua soluzione a riguardo, io non condisco in alcun modo le fette prima, le cuocio e poi appena tolte dalla piastra, ancora bollenti, le spolvero con un po’ di sale, qualche fettina sottilissima di aglio e un filino di olio, ammonticchiandole una fetta sull’altra, in modo che si insaporiscano a dovere; una volta intiepidite, tolgo l’aglio che avrà così dato il suo profumo ma non risulterà indigesto.

Nel mentre metto su l’acqua per la pasta; appena giunga a bollore, ci scotto i pomodori incisi con un coltellino per un minuto, affinché si stacchi la pelle. In una pentola che potrà poi contenere la pasta, metto a scaldare un cucchiaio d’olio con uno spicchio d’aglio schiacciato  ed eventualmente una presa di peperoncino (se piace). Preparo una concassè di pomodori (li privo della pelle, dell’acqua e dei semi interni e taglio tutta la polpa a cubetti) e l’aggiungo all’olio, appena l’aglio inizi a profumare. Dopo aver aggiunto il sale nell’acqua, butto la pasta (la pasta corta cuoce dai 10 ai 14 min a seconda dei formati e delle marche). Per aiutare il pomodoro a cuocere e ad ammorbidire aggiungo un quarto di bicchiere d’acqua di cottura  La melanzana sarà nel mentre intiepidita, quindi la taglio a cubetti, e la mescolo in una ciotolina con il basilico tritato sottile.

Scolo la pasta abbastanza al dente, direttamente nel sugo di pomodoro e la lascio insaporire, eventualmente aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua di cottura, se risultasse troppo asciutta; una volta che sia ben “legata”, aggiungo la dadolata di melanzane e mescolo ancora. Una volta spento il fuoco, grattugio 3 cucchiai di pecorino, metto ancora un filo d’olio a crudo e dò un’ultima rimestata per mantecare a dovere. Servo in tavola con ancora una grattugiata di formaggio e una fogliolina di basilico. Buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: