Pubblicato da: mjkmi | gennaio 13, 2011

L’inverno ci regala frutti spinosi (1)

spineConfesso di avere un debole per quasi tutte le verdure invernali, in particolare i carciofi sono una passione assoluta, mi piacciono in tutti i modi: crudi a lamelle, stufati al vino bianco, nel risotto, sulla pizza, con la pasta. Ho imparato negli anni a maneggiarli e pulirli senza nemmeno troppe ferite e sono sempre presenti in dispensa da dicembre a quando siano ancora decenti, diciamo marzo. Non è un ortaggio a buon mercato, ma certo non ha bisogno di molte aggiunte, avendo parecchio sapore di suo.

Uno dei piatti che trovo di migliore resa con carciofi buoni sono gli scialatielli mantecati con carciofi e pecorino. In genere uso questa pasta che trovo al super nel banco frigo e trovo ottima, anche in altri formati.

Ingredienti (2 porzioni):
180/200 g di scialatielli
2 carciofi piccoli (o uno grande)
uno spicchio d’aglio
un peperoncino fresco
1/2 bicchiere di vino bianco
pecorino romano, parmigiano
olio extra vergine di oliva, sale
mezzo limone
tempo di preparazione: 10/15 min
tempo di cottura: 15 min

 

Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, tagliando tutta la punta, poi dividendoli in due, togliete la barba e mettete in una ciotola colma d’acqua acidulata con il succo di mezzo limone; pulite anche una parte del gambo, privandolo della parte esterna più fibrosa.

In una padella abbastanza capiente da contenere poi la pasta, mettete due cucchiai d’olio lo spicchio d’aglio pelato e schiacciato, un peperoncino fresco lavato, privato dei semi e dei filamenti bianchi tritato grossolanamente. Mettete a fuoco vivace. Nel mentre affettate i gambi del carciofo a lamelle sottili, aggiungetele all’olio, poi fate lo stesso coi carciofi. Togliete l’aglio che a quel punto si sarà dorato, e fate saltare per qualche minuto i carciofi su fiamma alta; quando vedete che cambiano colore, sfumate con il vino bianco, lasciate evaporare per bene l’alcool e quando non sentite più profumi alcolici, riducete la fiamma, salate e coprite affinché i carciofi si inteneriscano, aggiungendo eventualmente acqua di cottura della pasta se asciugassero troppo.

Nel mentre potete cuocere la pasta; gli scialatielli cuociono 6/7 minuti e in quel tempo i carciofi si saranno ammorbiditi. Scolate la pasta un minuto prima, direttamente nella padella coi carciofi; alzate la fiamma, aggiungete l’acqua della pasta per finire la cottura in padella.

Quando il tutto sarà pronto togliete dal fuoco; grattugiate una generosa dose di pecorino romano e un po’ di parmigiano, spargetelo sulla pasta, aggiungete un filo di olio a crudo e mantecate (cioè rigiratela affinché l’emulsione di formaggio e olio possa incorporare aria e donare cremosità). Impiattate e servite con altro parmigiano grattugiato e rondelle di peperoncino fresco a piacere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: