Pubblicato da: mjkmi | gennaio 10, 2011

Quando un tritacarne vi rende felice

Sì, c’è del feticismo, come (quasi) sempre nell’amore spassionato per gli strumenti della cucina; il tritacarne a me riporta emozionalmente alle origini della cucina casalinga, ad una nonna con il grembiule ricamato, al “non si butta via niente”, alle orecchiette fatte a mano, insomma ad esperienze vissute, nella realtà o solo nei racconti giuntimi da amici con una vena di passione vicina alla mia.

Tre SpadeInsomma, un po’ di tempo fa finalmente l’oggetto del desiderio è venuto ad arricchire la mia scuderia; l’identificazione del mezzo ottimale è stato parte del gioco, leggendo un po’ in giro ed alla fine la scelta è cascata su un Tre Spade, il più piccino che c’è, per ridotte possibilità di stiva.

Da che ce l’ho, lo uso spesso, non ho più comprato carni già tritate né al super, né dal macellaio, quando compro il pezzo per fare il brodo della domenica che poi filtro e tengo in frigo per la settimana, ora ne prendo magari un pezzo in più, per fare due polpette, un ragù, ecc.

I vantaggi sono sicuramente molti, intanto potete scegliervi (ed imparare o conoscere i vostri gusti) i pezzi da usare per la trita, la carne si ossida molto meno perché potete utilizzarla appena tritata, inoltre potete tritare anche carni “non comuni”, da certi tagli di maiale come la coppa che rendono le polpette succulente, all’agnello con cui vengono dei ragù molto intensi e corposi.

Una delle prime ricette sperimentate con il mio tritacarne feticistico e che continuo a preparare con una certa frequenza, sono le polpette al sugo; io le faccio così.

Ingredienti (per 2/3 porzioni):
400/500 g trita mista manzo e maiale
una cipolla media
un uovo
un ciuffo di prezzemolo (a piacere)
pan grattato
una latta di pelati
peperoncino fresco
due cucchiai di olio extra
uno spicchio d’aglio
vino bianco
sale
pepe
tempo di preparazione: 45 min
tempo di cottura: 45 min

 

Raccogliete la carne tritata in una ciotola e aggiungete la cipolla grattuggiandola. Sciacquate e tamponate le foglie di prezzemolo e tritale al coltello molto fini. aggiungete al composto il prezzemolo tritato, l’uovo intero, sale, pepe e mischiate bene con una paletta di legno o con le mani.

Una volta che il composto sia ben omogeneo, mettete 4/5 cucchiai di pangrattato in una ciotola, ungente le mani con un goccio d’olio e cominciate a arrotolare delle polpette della grandezza di una pallina da ping pong o poco più; una volta pronta la polpetta inseritela nella ciotola con il pangrattato e, facendola rotolare all’interno, ricopritela di pan grattato. Dovrebbero venire circa dalle 15 alle 25 polpette a seconda della dimensione da voi scelta e della quantità di carne.

A questo punto mettete due cucchiai di olio in una casseruola sufficientemente capiente per poter contenere tutte le polpette, fatevi rosolare uno spicchio d’aglio schiacciato, appena questo prende colore toglietelo ed inziate ad inserire le polpette; scottatele da un lato e poi cominciate a girarle. una volta che abbiano preso un bel colore brunito, sfumate con il vino bianco, circa mezzo bicchiere. Quando l’alcool sarà evaporato, aggiungete il pomodoro passato, la polpa di un peperoncino privato dei semi o una generosa tritata di peperoncino secco e una buona presa di sale.

Lasciate cuocere semi-coperto per circa mezz’ora, girando ogni tanto, ed aggiungendo eventualmente un po’ di acqua se asciugasse troppo. Alla fine il sugo risulta denso, corposo e ricco. si sposa benissimo con le patate lesse.

Naturalmente le polpette possono essere fatte anche molto più piccole, per diventare un antipasto sfizioso, invece di un secondo ricco, da offrire ai vostri ospiti tramite un tecnologicissimo stuzzicadenti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: